Un sensore fotografico CMOS Full Frame

Guida ai sensori d’immagine per videocamere

Cos’è il sensore d’immagine digitale?

In parole povere, il sensore di immagine è quell’apparecchio che trasforma la luce catturata dall’obiettivo della videocamera e la trasforma in un segnale digitale. La luce digitalizzata viene elaborata e archiviata nella memoria della videocamera come un file video digitale che è possibile visualizzare successivamente sul proprio computer o sulla propria TV. Insieme alla lente stessa, il sensore di immagine è un elemento essenziale per garantire video di alta qualità.

Esistono due tipologie principali di sensori d’immagine per videocamere: il CCD (dispositivo con accoppiamento di carica) e il CMOS (semiconduttore di ossido di metallo complementare). Entrambe le tecnologie di sensore d’immagine contengono centinaia di migliaia o addirittura milioni di pixel.

Come differiscono i sensori CMOS e CCD?

In un sensore d’immagine CCD, i pixel catturano la luce e la spostano verso il bordo del chip dove viene convertita in un segnale digitale. In un sensore CMOS, la luce viene convertita dal pixel stesso e non è richiesto alcun nastro trasportatore elettrico. Questa sottile differenza è importante poiché il segnale luminoso non deve essere trasportato fino al bordo del chip per la conversione, e per questo motivo un sensore CMOS richiede meno energia per poter funzionare. Ciò significa che, a parità di condizioni, una videocamera con sensore CMOS offrirà una durata della batteria migliore rispetto a una con un sensore CCD.

Per molti anni, i sensori d’immagine CCD sono stati considerati il top della tecnologia per quanto riguarda la qualità dell’immagine video. Tuttavia, nel corso del tempo i sensori CMOS hanno fatto passi da gigante in quel reparto e ora si trovano su un numero crescente di videocamere a tutti i livelli di prezzo. Sony, ad esempio, utilizza attualmente un sensori CMOS nelle sue camcorder ad alta definizione top di gamma.

Quindi, mentre i sensori di immagine CMOS e CCD differiscono, non lo fanno in un modo tale da essere significativo per il consumatore medio. Si dovrebbe prestare meno attenzione al tipo di sensore e maggiore attenzione al numero di pixel e alla dimensione fisica del sensore.

Il conteggio dei pixel

Quando si esaminano le specifiche di una videocamera, si vedono spesso due serie di numeri elencati dal sensore: un numero di pixel lordo e un numero di pixel effettivo. Il conteggio lordo si riferisce al numero totale di pixel sul sensore mentre l’altro indica in modo efficace quanti pixel verranno utilizzati quando si riprende. Quindi, presta attenzione al numero di pixel effettivo quando cerchi la risoluzione esatta di un sensore.

Il numero di pixel effettivo è importante anche per un altro motivo: ti aiuta a distinguere la realtà dal marketing. Se prendiamo una videocamera da 12 megapixel supponiamo che possa scattare una foto con 12 milioni di pixel, giusto? Ma quando andiamo a vedere il numero di pixel effettivi sul suo sensore d’immagine, notiamo che è solo un sensore da 5 megapixel. Come fa un sensore d’immagine da 5 megapixel a scattare una foto da 12 megapixel? Questo avviene tramite un processo chiamato interpolazione. Come regola generale, dovresti scartare la qualità delle foto generate tramite l’interpolazione. Invece, utilizza il numero di pixel effettivi sul sensore della fotocamera come guida per la risoluzione reale delle tue foto o dei tuoi video.

L’importanza del sensore d’immagine

Il numero di pixel sul sensore non è l’unico fattore che influenza la qualità del video acquisito. Anche le dimensioni fisiche del sensore sono importanti. I sensori d’immagine più grandi possono catturare più luce rispetto a quelli più piccoli, anche se hanno meno pixel. Questo perché, sebbene meno numerosi, questi pixel sono più grandi e quindi in grado di catturare più luce.

Questo è il motivo per cui vedrai le videocamere pubblicizzare non solo il numero di pixel su un sensore di immagine, ma anche la dimensione del sensore stesso (di solito in frazioni di un pollice). È meglio comprare una videocamera con un sensore di immagine più grande anche se ha meno pixel di un modello competitivo con un sensore più piccolo e più pixel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *