Daredevil 4 stagione: è davvero la fine?

“Daredevil è stato cancellato da Netflix. Ma lui è ancora lì fuori, grondante sangue mentre dall’alto si scaglia al chiaro di luna. C’è subbuglio sotto di lui per le strade. Una luce che si muove attraverso il mare di oscurità che è Hell’s Kitchen. Questa immagine svanisce nei neri sobborghi che stridono nella notte”

Con questo Tweet Vincent D’Onofrio, caro a tutti i fan del Daredevil di Netflix come “Il Kinping”, ha omaggiato, con un tocco nostalgico, la serie che l’ha osannato nell’immaginario collettivo come il signore del crimine di Hell’s Kitchen. Tramite le parole di D’Onofrio, oltre ad apprezzare la sua capacità di scrittore e di conoscitore del culto della serie, possiamo notare un così detto “barlume di speranza”, lo stesso che Daredevil rappresenta per la sua città.

Analizzando metaforicamente il Tweet dell’attore e basandosi su quanto rilasciato dalla grande “Casa delle Idee” Marvel, si può sperare in positivo per l’Uomo Senza Paura. Il nostro Wilson Fisk televisivo afferma che lui è ancora la fuori , che svanisce nei neri sobborghi, scompare agli occhi della gente comune come ha sempre fatto; personificando la serie stessa nella figura del Diavolo di Hell’s Kitchen, possiamo ottimisticamente immaginare come queste frasi siano un modo per far comprendere a noi semplici fan, la gente comune, come questo sia solo un arrivederci e non un vero e proprio addio.

Rifacendosi alle dichiarazioni rilasciate dalla Major, la Marvel si dichiara grata a tutti i fan e fiera di tutti gli showrunner, sceneggiatori ed attori che hanno collaborato alla realizzazione di quella che probabilmente è a tutti gli effetti la miglior serie Marvel di tutti i tempi fino ad ora. Dichiarazioni che lasciano dunque molti dubbi, primo fra tutti, per quale motivo chiudere definitivamente una serie di tale successo con una così elevata schiera di fan?

Proseguendo dunque con quanto affermato da casa Marvel, la stessa sostiene di non vedere l’ora di intraprendere in futuro altre avventure con l’Uomo Senza Paura. Parole che potrebbero risultare vaghe ma che ancor più sostengono la tesi che effettivamente “c’è un futuro” per il personaggio.

Escludendo definitivamente che la cancellazione di Daredevil e delle altre serie Marvel Netflix, Luke Cage ed Iron Fist, siano frutto della onnipresente mano della Disney a favore del suo canale di streaming presto in uscita Disney+, si può ipotizzare che si sia incrinato il rapporto fra Netflix e la Marvel stessa. In tal caso le serie potrebbero essere semplicemente “spostate” su altre piattaforme di streaming come Hulu che dal 2019 diventerà proprietà della Disney (e Fox) , o su FX sempre di Fox.

Da prendere in considerazione c’è anche la possibilità che la Marvel abbia ambizioni più grandi per i personaggi, tanto da poterli inserire in un contesto puramente cinematografico dopo la chiusura della fase 4 dei Marvel Studios, possibilità rafforzata dall’attore Charlie Cox aka Daredevil, che rivelò di avere una clausola nel suo contratto che prevedeva anche una potenziale apparizione cinematografica.

Possiamo dunque sperare con assoluto ottimismo almeno per quanto riguarda il futuro di Daredevil & Co. Concluderò l’articolo con un’immagine rilasciata direttamente dal profilo della serie, anch’essa intrisa di quel “barlume di speranza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *